Invecchiando la capacità del cervello a ricordarsi gli eventi del passato può diventare più fragile. Questo porta a delle difficoltà di linguaggio e del comportamento.

Delle sedute logopediche a questo stadio possono limitare la degenerazione del cervello e migliorare la sua capacità a ricordarsi gli eventi passati, le personne, le conoscenze… I nostri coach cognitivi vi spiegano nel dettagli i benefici della logopedia nella malattia dell’Alzheimer e le migliori soluzioni proposte.

COSA È LA LOGOPEDIA?

 

Capire il funzionamento della logopedia e i benefici che apporta alle persone che soffrono del morbo di Alzheimer non è sempre facile. La logopedia, o ortofonia, punta a curare i disturbi comportamentali e della lingua scritta. Il suo nome deriva dalla combinazione delle parole “ortho” e “phony” che significano rispettivamente ”corretto” e ”suono”.

La logopedia cura i disturbi della lingua parlata e scritta, ma anche problemi all’udito e alla deglutizione. Un logopedista effettua una serie di test per individuare le principali cause del disturbo, e poi suggerisce delle soluzioni personalizzate, per fare in modo che il paziente possa riacquisire la sua memoria. Una soluzione è Sofia, il gioco per la memoria su tablet.

LOGOPEDIA E ALZHEIMER: I BENEFICI PRINCIPALI

 

In risposta alle difficoltà che le persone con l’Alzheimer affrontano, la logopedia fornisce un metodo sicuro per aiutare le persone che ne hanno bisogno. Questa azione preventiva è un lento processo correttivo, non un ripristino immediato della memoria persa.

Sofia, la nostra coach del cervello, descrive la logopedia come una serie di supporti per il linguaggio su cui il paziente può fare affidamento per imparare nuovamente a comunicare con le persone. Questo metodo mira a rallentare la riduzione progressiva del linguaggio il più velocemente possibile. Nel miglior caso, i pazienti potranno recuperare la loro memoria e le capacità di esprimersi con fluidità, nella peggiore delle ipotesi la riduzione progressiva viene rallentata. In ogni caso, la logopedia ha benefici per le persone con disturbi neurodegenerativi come l’Alzheimer. Questo studio dimostra i principali benefici per la comunicazione.

La malattia di Alzheimer é complessa e colpisce diverse funzioni cognitive. Bisogna quindi poter accompagnare le persone con Alzheimer in modo globale. Per un supporto specifico, bisogna coordinare il lavoro in base alle competence da migliorare. Il logopedista é la figura più adatta per le competenze legate al linguaggio scritto e orale.

 

AFFRONTARE LE DIFFICOLTÀ DELLA LINGUA SCRITTA

 

Un logopedista aiuta il paziente offrendogli trattamenti per i disturbi della lingua scritta. Una persona che soffre di Alzheimer può avere difficoltà a scrivere e ricordare correttamente le parole. Un logopedista offre una guida personalizzata per aiutare il paziente a recuperare le sue conoscenze dell’alfabeto, la morfologia delle parole e la segmentazione.

Syllabus

 

In questo gioco la persona deve creare parole a partire da sillabe presenti.

Con questo gioco si possono stimolare le abilità metafonologiche e l’analisi delle parole.

La persona deve creare immagini mentali per cercare di combinare le sillabe e usare la sua memoria semantica per trovare le parole esistenti.

syllabus-Roberto-giochi-cognitivi-allenamentocerebrale-tablet-stimolazione-cervello-adulti-anziani-linguaggio-sillabe-parole

AFFRONTARE LE DIFFICOLTÀ DELLA LINGUA PARLATA

 

Anche se è difficile identificare difficoltà nella scrittura per i pazienti che soffrono di Alzheimer, la situazione è differente cone le difficoltà della lingua orale. Infatti, I disturbi della comunicazione orale sono molto più facili da identificare rispetto ai problemi della lingua scritta. Un logopedista può eseguire dei test per capire velocemente le difficoltà della comunicazione di un paziente tramite un colloquio orale con esso. Che sia balbuzie, zeppola o errori di pronuncia, le soluzioni offerte durante la logopedia migliorano l’articolazione delle parole e le rendono più fluide e comprensibili.

AFFRONTARE LE DIFFICOLTÀ UDITIVE E DELLA DEGLUTIZIONE

 

Un logopedista può offrire trattamenti per le difficoltà uditive e della deglutizione che le persone con l’Alzheimer spesso devono affrontare. Infatti, questa malattia neurodegenerativa può attaccare le abilità di sentire e capire le altre persone. Da questa prospettiva, questo metodo è utile soprattutto per aumentare le loro abilità comunicative. In alcuni casi, il morbo di Alzheimer può causare problemi nella deglutizione a causa di una disfunzione muscolare. Un logopedista offre strategie di compensazione per aumentare la capacità di deglutire e la salute generale.

L’Orecchio Musicale

 

In questo gioco la persona deve ascoltare un suono o delle musiche e riconoscerle.

Grazie a questo gioco potete stimolare la discriminazione auditiva che diventa più fragile con la malattia di alzheimer. Migliorando questa funzione, il riconoscimento delle parole diventa più facile. Inoltre, dopo aver riconosciuto il suono, la persona deve trovare il nome corrispondente fra le risposte. Si lavora quindi anche sul vocabolario e sul significato delle parole.

orecchiomusicale-animale-suono-musica-attenzione-memoria-discriminazioneauditiva-tablet-sofia-anziani-giochi-memoria-stimolazionecognitiva-allenamentocerebrale

COSA SUCCEDE DURANTE UNA SESSIONE DI LOGOPEDIA?

 

Le sessioni di riabilitazione con un logopedista diventano indispensabili quando una persona soffre di Alzheimer. Queste sessioni sono progettate per mantenere il livello di linguaggio e comunicazione del paziente.

La logopedia usa soluzioni sostenibili per stimolare le abilità cognitive del paziente e aiutarlo ad identificare le aree che trova difficili da memorizzare. Per prima cosa, il logopedista riceve il paziente e la sua famiglia. L’obiettivo di questa visita è raccogliere più informazioni possibili sulla comunicazione del paziente, prima dell’inizio degli altri sintomi della malattia. In seguito, il terapista valuta le funzioni cognitive del paziente con diversi test. Alla fine di questi test, il terapista determina l’abilità del paziente di ricordare eventi passati o recenti, mantenere lo sguardo, ascoltare alle risposte di altre persone, iniziare o continuare una conversazione…

Una volta terminata la lezione, il logopedista propone un programma terapeutico che tiene conto dei bisogni del paziente, per curare i disturbi della lingua scritta e orale nel breve, medio e lungo termine. Il programma si concentra nel dare consigli su come sostenere la vita quotidiana, e tecniche per mantenere la memoria.

Sofia, la coach del cervello, sostiene che un trattamento con un logopedista viene completamente rimborsato quando una persona viene diagnosticata con il morbo di Alzheimer.

SOFIA, GIOCHI DI MEMORIA ADATTATI SU TABLET

 

Sofia è una soluzione eccellente per le persone che soffrono di Alzheimer, prevede una quantità di programmi adattati agli anziani. Il programma è realizzato per i bisogni dei pazienti con disturbi della memoria. Indipendentemente dalla progressione della malattia, Sofia genera un  supporto progressivo su tre livelli: facile, medio e difficile.

Sofia è usato in diverse case di riposo in tutto il mondo, in centri che accolgono anziani e anche a casa. Questi giochi di memoria sono disponibili per il pubblico e più di venti giochi sono già disponibili, e possono essere usati sul tablet: Quiz Italia, ColorForm, Caccia all’intruso, Sudoku, Nonna Cucina, Dove si trova?. Ogni gioco punta a sviluppare la memoria, usando temi predefiniti che possono essere importanti per le persone che soffrono di Alzheimer.

Inoltre, Sofia rende possibile il monitoraggio dei progressi del paziente mentre gioca ai vari giochi compresi nell’offerta. In questo modo, non solo possono divertirsi rispondendo a diverse domande, ma le loro abilità cognitive miglioreranno.

Carte all’Arrabbiata

 

In questo gioco la persona deve memorizzare l’ordine delle carte. Ogni carta rappresenta un’immagine diversa.

Grazie a questo gioco possiamo stimolare diversi tipi di memoria: la memoria a breve termine, la memoria visiva ma anche la memoria semantica. I logopedisti si concentrano principalmente su quest’ultimo tipo di memoria. Per far lavorare la persona possiamo chiedere di nominare le immagini e di ricordarsi l’ordine delle parole, piuttosto che delle immagini.

carteallarrabbiata-immagini-memoria-sequenza-tablet-sofia-anziani-giochi-memoria-stimolazionecognitiva-allenamentocerebrale

SOFIA

sofia-giochidimemoria-alzheimers-anziani

Sofia é la versione più semplice per le persone con dei problemi di cognitivi severi, come delle patologie neurodegenerative come l’Alzheimer. Più di 30 giochi facili e adattati per stimolare l’insieme delle funzioni cognitive.

ROBERTO

coahc-roberto giochi di memoria

Roberto é la versione più difficile per le persone a livello di prevenzione, con disturbi lievi o per recuperare delle funzioni post-ictus. Più di 30 giochi cognitivi e culturali per stimolare l’insieme delle funzioni cognitive.

Essere accompagnati online da parte di un coach della memoria

 

Prenotate sessioni di 1 ora con il nostro esperto DYNSEO. Durante il coaching, utilizzando l’applicazione Roberto o Sofia, l’esperto vi suggerirà alcuni giochi in base alle funzioni cognitive che desiderate migliorare (attenzione, memoria, linguaggio…). Sarà quindi in grado di consigliarvi i giochi più adatti al vostro obiettivo e di fornirvi le strategie da mettere in atto.

Il coaching può essere prenotato da:

  • Persone che vogliono essere accompagnate nell’uso dei nostri programmi: allenarsi a casa da soli può essere difficile. Si può perdere la motivazione se non si ha nessuno con cui giocare. A volte è un parente che si occupa di avviare le attività di stimolazione cognitiva, ma bisogna avere pazienza e può essere più facile rivolgersi a una persona esterna.
  • Persone seguite da professionisti della salute ma che svolgono attività anche a casa: tra una seduta e l’altra con il professionista, è possibile esercitarsi a casa. L’esperto può consigliare i giochi più adatti alle proprie esigenze.
  • Persone in attesa di iniziare un percorso terapeutico: i tempi di attesa per fissare un appuntamento con un professionista sanitario possono essere molto lunghi. Nell’attesa, è possibile iniziare il training cognitivo ed essere seguiti dal nostro esperto per fare attività insieme.
coaching_personalizzato_online_ITA

Se voi o i vostri cari avete problemi o fragilità cognitive, è importante essere monitorati da un medico o da un professionista sanitario. Il coaching è uno strumento per aiutarvi a utilizzare i nostri programmi su tablet. Non sostituisce una valutazione medica. Se si utilizzano i nostri programmi perché si è affetti da una patologia, è bene parlarne con il proprio medico.

icone_temps
icone_maisons

Altri articoli che potrebbero interessarvi: