Il logopedista lavora con l’intento di riabilitare e mantenere le capacità linguistiche di un individuo. Per farlo utilizza esercizi e giochi di logopedia. Alcuni esercizi possono essere eseguiti a casa. Quali? Ecco alcuni esercizi di logopedia… Scopriamoli insieme!

 

Un po’ di storia della logopedia

 

Cos’é la logopedia? Qual è l’obiettivo di ogni esercizio logopedico? Rispondiamo a queste domande prima di andare avanti.

 

Che cos’è la logopedia?

 

In quanto disciplina paramedica, la logopedia contribuisce al trattamento dei disturbi del linguaggio. È classificata come professione di cura. Il professionista che esercita questa professione è il logopedista. Il suo ruolo è quello di partecipare al trattamento dei disturbi del linguaggio, sia parlato che scritto. Il logopedista è anche coinvolto nella prevenzione e nella valutazione delle difficoltà di apprendimento.

Nel campo della logopedia, i professionisti si occupano anche del mantenimento delle funzioni comunicative. Le sfere su cui si concentra la logopedia sono: linguistica, sociale, psico-affettiva e cognitiva.

La logopedia é indirizzata quindi ai bambini, ma anche agli adulti e agli anziani. Per esempio un logopedista può accompagnare una personne in seguito ad un ictus a ritrovare la parola (per esempio in caso di afasia) oppure accompagnare una persona affetta da Alzheimer a ritrovare più velocemente le parole.

 

Su cosa dobbiamo lavorare esattamente?

Fare esercizi di logopedia a casa richiede una grande quantità di informazioni per ottenere i risultati desiderati. Infatti, ogni esercizio mira a lavorare su un aspetto preciso. Questo può includere, ad esempio, la voce, il linguaggio orale o la muscolatura oro-facciale. Altri esercizi aiutano a lavorare sul vocabolario, sulla lingua scritta e sulla lettura. A seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere, si può lavorare anche sulle capacità motorie della mascella e sull’articolazione. Per non parlare degli esercizi di consapevolezza spaziale e temporale, memoria, logica ecc…

Dovete scegliere gli esercizi in base ai diversi aspetti su cui volete lavorare. Fortunatamente, gli esperti di logopedia offrono un’ampia gamma di esercizi che possono essere eseguiti a casa. Tuttavia, è importante scegliere gli esercizi giusti per le esigenze di ciascun paziente.

Per fare degli esercizi a casa, potete utilizzare gli oggetti della vita quotidiana, ma anche delle applicazioni su tablet o computer. In effetti, sopratutto per le terapie degli adulti, le applicazioni sono consigliate in quanto sono più motivanti e permettono una stimolazione più mirata.

orthophoniste-language-trouble-parkinson-joe-edith-app-adulte-entrainement-cerebral-coach-jeux-cerebraux-jeu-cognitif-memoire-fun-dynseo-ludique-personnes-agees-activites-senior-activite-seniors-

6 esercizi da fare a casa

 

Le persone con afasia o altre difficoltà legate al linguaggio o all’articolazione possono farsi aiutare da un logopedista. Alcuni esercizi possono essere eseguiti a casa. Ma bisogna agire con cognizione di causa. Ecco alcuni esercizi da fare a casa!

 

Esercizi di logopedia per la lettura

 

Sicuramente lo scopo di questi esercizi è quello di migliorare la capacità di lettura di alcuni pazienti. Si tratta di adulti dislessici o ancora di persone in seguito a un ictus. Cosa fare?

Esercitatevi sulla vostra respirazione con giochi di sofrologia, per esempio. La respirazione é molto importante per il ritmo della lettura. Potete poi leggere dei giornali in modo che la lettura é limitata alla lunghezza dell’articolo.

Spesso una difficoltà di lettura può essere legata a delle difficoltà di percezione visiva quindi potete fare dei giochi di ricerca di lettere, come i Crucipuzzle.

 

Esercizi di logopedia per la scrittura

La scrittura richiede un buon uso delle dita e dello strumento di scrittura (la penna). Bisogna quindi fare delle attività con le dita. Potete fare piccoli movimenti con le dita e le mani. In effetti esiste una correlazione tra il cervello e i gesti. Potete procedere massaggiando delicatamente le dita di una mano dall’altra. Questo permette di riattivare la sensibilizzazione delle dita e della mano, che può diventare più fragile con il Parkinson. È possibile fare anche esercizi in cui si utilizzano più dita insieme. Ad esempio, imparare a combinare il pollice con l’indice, il medio o il mignolo. Questo é importante per ritrovare la coordinazione e la motricità fine.

In alcuni casi i problemi di scrittura possono essere legati all’ortografia delle parole oppure alla strutturazione della frase. Per esempio per le persone in seguito a un ictus o in presenza di Alzheimer. In questo caso potete fare degli esercizi sulla creazione di frasi o scrivendo delle lettere per i vostri cari.

scrittura_logopedia_adulto

Ginnastica per l’articolazione

 

Una buona articolazione richiede il rafforzamento dei muscoli orofacciali. La lingua, le labbra, le guance… Si comportano bene grazie a diversi muscoli. Alcuni semplici esercizi possono aiutare a rafforzarli. Il sorriso è uno degli esercizi di articolazione. Tuttavia, è necessario essere in grado di eseguirla come richiesto dai logopedisti. Ad esempio, si dovrebbe sorridere in modo che le labbra siano il più possibile distese. Questo sorriso non deve mostrare i denti. Per ottenere risultati ottimali, tenetelo per circa 30 secondi. Un’altra variante di questo esercizio di articolazione consiste nel fare un ampio sorriso per mostrare i denti.

Il logopedista consiglia anche il seguente esercizio. Si tratta di leccarsi le labbra come se fossero ricoperte di marmellata. Partiamo da un’estremità del labbro all’altra. Iniziare con il labbro superiore prima di toccare l’altro.

In generale tutti gli esercizi che richiedono il movimento delle labbra, delle guance o della lingua sono utili. Potete mettervi davanti allo specchio e fare diverse smorfie per vedere che tipo di movimenti riuscite a fare. L’articolazione può essere compromessa nelle malattie come l’ictus o il Parkinson.

 

Per la respirazione

 

I logopedisti utilizzano diversi tipi di esercizi per lavorare sulla respirazione dei loro pazienti. Si affidano a una varietà di giochi per raggiungere il loro obiettivo. Ecco alcuni esercizi interessanti da fare a casa.

Potete prendere delle candele e modificare il vostro soffio per far solo muovere la fiamma oppure per spegnerla completamente. L’importanza della respirazione é data dalla quantità di aria che possiamo immagazzinare, ma anche dal ritmo con cui possiamo espirare. Un esercizio può essere quindi quello di fare una grande inspirazione e poi di far uscire l’aria poco alla volta oppure tutta d’un fiato.

 

Esercizi di logopedia per la voce

Nel campo della logopedia, per ottenere risultati si ricorre a una serie di soluzioni. Questi mezzi possono essere utilizzati anche a casa. Questo è il caso della canzone. Ecco perché i logopedisti non esitano a far cantare i loro pazienti. Iniziate con canzoni semplici potete eseguire abbastanza facilmente. Questo non è un concorso musicale! Esistono libri su come emettere suoni adatti. Il paziente deve imparare ad ascoltare la propria voce per migliorare la pronuncia.In effetti da adulti abbiamo una consapevolezza maggiore della nostra voce e il canto permette di lavorare su due aspetti. L’ascolto del suono e la produzione di esso. Potete cambiare il volume o il tono della voce in basse alla canzone.

logopedia_esercizi_voce

Nell’area della matematica

 

Alcune patologie come l’ictus o l’Alzheimer, possono influenzare le competenze matematiche. Nel caso dell’ictus può essere legato alla logica, mentre per l’Alzheimer é un problema legato alla memoria e ai calcoli mentali.

Per lavorare sulla matematica potete fare dei sudoku oppure contare il resto che vi deve la cassiera quando fate la spesa.

Il tablet come supporto a casa

 

Fino a qui abbiamo visto degli esercizi che potete fare con carta e penna o altri oggetti a casa. Un altro strumento molto utile é il tablet. In effetti la tecnologia oggi ci accompagna in quasi tutti gli aspetti della nostra vita. Allora perché non usarla anche per fare degli esercizi logopedici a casa?

 

ROBERTO e SOFIA, i vostri coach cerebrali 

 

Roberto e Sofia sono due applicazioni di stimolazione cognitiva su tablet. Con più di 30 giochi ludici e culturali potete stimolare le funzioni cognitive, fra cui il linguaggio. Roberto é la versione più difficile per le persone che hanno delle difficoltà lievi e che vogliono recuperare le funzioni perse. Sofia é la versione più facile ed é adatta alle persone che hanno delle fragilità più importanti. In questo caso l’obiettivo é di rallentare il decadimento cognitvo.

Il programma di Roberto

Una versione adattata per adulti o anziani con disturbi lievi.

coach roberto

Il programma di Sofia

Una versione adattata per adulti o anziani con disturbi più gravi.

coach-sofia

SEGUITE UN PROGRAMMA DI ALLENAMENTO SPECIFICO PER ATTENZIONE, MEMORIA, LINGUAGGIO, PIANIFICAZIONE E PERCEZIONE

Il vostro coach Roberto propone degli allenamenti in PDF per allenare le funzioni cognitive a casa vostra. L’allenamento dura 4 settimane, con 15 minuti di esercizi al giorno.

Il programma di allenamento é un supporto all’utilizzo dei nostri giochi cognitivi su tablet, per utilizzarli in base ai vostri bisogni.

Oltre alle attività, nel programma troverete anche dei cosigli pratici e delle spiegazioni semplici sulle funzioni cognitive e il loro utilizzo nella vita quotidiana.

Allenatevi al vostro ritmo con il nostro coach ROBERTO!

programmi_allenamento_roberto_copertina

Ricevere i programmi completi

Quale programma vi interessa?

Altri articoli che potrebbero interessarvi: