L’assistenza agli anziani richiede spesso una grande organizzazione per garantire che l’anziano possa essere accolto nelle migliori condizioni possibili. Quali sono le modifiche da apportare per accogliere una persona anziana? Come organizzare le attività da condividere? Quali alternative esistono?

 

Preparare la casa per un anziano

 

Quando si decide di accogliere una persona anziana, il primo passo è assicurarsi di avere a disposizione un alloggio per anziani adeguato. In effetti, si possono fare diversi piccoli lavori per consentire a una persona anziana di muoversi più facilmente nella propria casa. Innanzitutto, è meglio scegliere un appartamento con ascensore o una casa su un unico livello per evitare le scale. È ovvio che una stanza deve essere disponibile se si vuole adattare una casa a un anziano. Inoltre, possono essere necessarie rampe e ausili a muro (ad esempio per alzarsi in bagno e in toilette), come accade nelle case di riposo per anziani.

Offrire attività adattate

Offrire un’assistenza agli anziani accogliendo un parente nella propria casa significa condividere lo stesso spazio vitale, ma anche le attività. Gli anziani hanno bisogno di essere stimolati quotidianamente per mantenersi il più possibile in salute. Pertanto, può essere interessante condividere una varietà di attività adatte alle possibilità dell’anziano che si ospita. Non è necessario organizzare uscite complesse che sarebbero faticose e potenzialmente rischiose per la salute dell’anziano, ma si può optare per cose semplici come la preparazione di un pasto, la visione di un film, un’attività manuale e creativa, ecc.

 

Essere ben circondati

Se si vuole istituire un’assistenza agli anziani, è necessario dedicare tempo ed energia. È quindi necessario essere in grado di assumersi questo compito quotidiano, ma anche sapersi circondare bene in questo senso. Infatti, non è necessario essere soli per affrontare questa situazione. L’intervento di professionisti può essere di prezioso aiuto con, ad esempio, l’assistente domiciliare che può occuparsi delle attività quotidiane, ma anche l’assistente di vita che può occuparsi di atti sanitari e di compiti come lavarsi, consumare i pasti e altro. È anche importante avere intorno a sé persone di supporto per beneficiare di un sostegno morale e psicologico. Inoltre, il supporto di un professionista della salute come uno psicologo può essere utile quando si ritiene di avere difficoltà a gestire la situazione.

 

Considerare l’affidamento a terzi di persone anziane

Quando si parla di affidamento di anziani, si può trattare della famiglia dell’anziano, ma anche dell’affidamento da parte di terzi. Infatti, è possibile optare per una casa famiglia per anziani, che sarà offerta da un professionista autorizzato e formato. Tramite un’organizzazione come CetteFamille(CNews parla di CetteFamille in un articolo per spiegare il concetto), l’anziano può essere accolto nella casa del professionista con la sua famiglia. Potranno godere di un ambiente accogliente e saranno accompagnati quotidianamente da un professionista che si prenderà cura di loro. I parenti potranno ovviamente visitarla. L’affido per anziani può quindi essere interessante per le persone anziane che non desiderano andare in un casa di riposo e la cui famiglia non può prendersi cura di loro, al fine di beneficiare di un piacevole alloggio per anziani.

Scoprite i programmi di formazione DYNSEO

Scaricare i programmi di giochi ROBERTO e SOFIA,
e godetevi una prova di 7 giorni

playstore-IT-new-pulsante-scaricare-applicazione
appstore-IT-new

Altri articoli che potrebbero interessarvi: